Sicurezza

Formazione


La formazione ai dipendenti e ai professionisti rappresenta il core business di Emmequadro. Il know-how sviluppato nel corso degli anni permette ai docenti e agli esperti aziendali di erogare formazione, anche finanziata, sulle tematiche rappresentate dal “sistema qualità”. Ecco l’elenco esaustivo dei corsi che tramite Emmequadro, l’utente finale può usufruire:

    • Attrezzature da lavoro

      Hai un cantiere? Vuoi specializzarti nell’utilizzo delle attrezzature da lavoro per ampliare il tuo bagaglio delle competenze? Di seguito ecco i corsi che Emmequadro è in grado di proporre, sia presso le nostre sedi che attraverso i 20 partner dislocati in tutto il territorio nazionale.
      Elenco corsi attrezzature:

      Attrezzatura Modulo pratico in ore
      Piattaforma di Lavoro mobili elevabili (All. III)   8 – PLE con stabilizzatori
      8 – PLE senza stabilizzatori
      10 – PLE con e senza stabilizzatori
      Gru per Autocarro (All. IV) (cod. CGA) 12
      Gru a Torre (All. V) 12 – gru a rotazione in basso
      12 – gru a rotazione in alto
      14 – gru a rotazione in basse e in alto
      Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (All. VI) 12 – carrelli industriali semoventi
      12 – carrelli semoventi a braccio telescopico
      12 – carrelli elevatori telescopici rotativi
      16 – carrelli elevatori industriali semoventi, braccio telescopico, telescopici rotativi
      Gru mobili autocarrate e semoventi su ruote con braccio telescopico o tralicciato ed eventuale falcone fisso (Modulo base)(All.VII) 14
      Gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile   8
      Trattori agricoli o forestali (All. VIII)   8 – per trattori a ruote
      8 – per trattori a cingoli
      13 – per trattori a ruote e a cingoli
      Escavatori, pale caricatrici frontali, terne e autoribaltabili a cingoli (All. IX) 10 – per escavatori idraulici
      10 – per escavatori a fune
      10 – per caricatori frontali
      10 – per terne
      10 – per autoribaltabili a cingoli
      16 – per escavatori idraulici, caricatori frontali, terne
      Pompe per calcestruzzo (All. X) 14
      Carroponte   6
      Aggiornamento per tutte le attrezzature (quinquennale)   4
    • RSPP

      Sei un datore di lavoro o vuoi diventare un responsabile tecnico della sicurezza? I corsi organizzati da Emmequadro prevedono entrambe le tipologie. Con particolare attenzione alla formazione tecnica, siamo in grado di rilasciarti formazione e conseguente attestazione del modulo A, modulo B (per tutti i settori ATECO!) e modulo C. Se sei un libero professionista o vuoi specializzarti nel settore, contattaci subito per avere tutte le informazioni a riguardo.
      Di seguito ecco i moduli di riferimento con le ore necessarie per essere abilitato :
       

      Modulo Attività di riferimento Durata
      A Base 28 ore
      C Abilitativo 24 ore
      B1 Agricoltura 36 ore
      B2 Pesca 36 ore
      B3 Estrazioni minerali, Altre industrie estrattive, Costruzioni 60 ore
      B4 Industrie Alimentari ecc. Tessili, Abbigliamento, Conciarie, Cuoio, Legno, Carta, editoria, stampa, Minerali non metalliferi, Produzione e Lavorazione metalli. Fabbricazione macchine, apparecchi meccanici. Fabbricaz. macchine app. elettrici, elettronici. Autoveicoli. Mobili. Produzione e distribuzione di energia elettrica, gas, acqua. Smaltimento rifiuti 48 ore
      B5 Raffinerie – Trattamento combustibili nucleari. Industria chimica, Fibre Gomma, Plastica 68 ore
      B6 Commercio ingrosso e dettaglio – Attività Artigianali non assimilabili alle precedenti (carrozzerie, riparazione veicoli – lavanderie, parrucchieri, panificatori, pasticceri, ecc.) Trasporti, Magazzinaggi, Comunicazioni 24 ore
      B7 Sanità – Servizi sociali 60 ore
      B8 Pubblica Amm.ne –Istruzione 24 ore
      B9 Alberghi, Ristoranti Assicurazioni Immobiliari, Informatica, Ass.ni ricreative, culturali, sportive Servizi domestici Organizzazioni Extraterritoriali 12 ore
      B40 AGGIORNAMENTO – quinquennale per RSPP dei macrosettori 1, 2, 6, 8 e 9. 40 ore
      B60 AGGIORNAMENTO – quinquennale per RSPP dei macrosettori 3, 4, 5 e 7. 60 ore
    • RLS

      La figura del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza prevede la formazione obbligatoria di 32 ore per legge per coloro che ricoprono il ruolo di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.
      Emmequadro organizza con cadenza regolare, anche presso le aziende clienti, corsi per la figura del RLS.
      Il programma del corso rls è diviso in moduli, passando in rassegna il quadro normativo in materia di sicurezza dei lavoratori e le responsabilità civili e penali; gli organi di vigilanza e di controllo nei rapporti con le aziende, la tutela assicurativa, le statistiche relative agli infortuni e ai cosiddetti “near miss”, i rapporti con gli altri eventuali rappresentanti dei lavoratori. Ed ancora appalti, lavoro autonomo e sicurezza, la valutazione dei rischi, i principali tipi di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza. I dispositivi di protezione individuale. La prevenzione incendi ed i piani di emergenza. La prevenzione sanitaria. L’informazione e la formazione dei lavoratori.
    • Preposto

      Il preposto è una figura che si pone fra i lavoratori e il Responsabile della specifica attività lavorativa (amministrativa, di laboratorio, di ricerca, di didattica): in particolare, coincide col Responsabile dell’attività lavorativa quando è presente nell’ambiente di lavoro considerato. Non ha bisogno di una nomina formale, in quanto è l’unità lavorativa strutturata che, grazie alle sue competenze professionali ed alla posizione gerarchica apicale assunta rispetto alle altre unità presenti nell’ambiente lavorativo, è considerata dal Testo Unico la persona più adatta ad assolvere agli obblighi ai quali non può sottrarsi. È inoltre necessario avere un preposto in aziende di piccole dimensioni in caso di assenza del Datore di Lavoro che svolge incarico di RSPP. Emmequadro Srl eroga per questa figura un apposito corso di formazione (D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. – art. 37 – c. 7), nel quale riceverà un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro.
    • Dirigenti

      Tra i soggetti che sono cointeressati alla prevenzione il dirigente è il più vicino al datore di lavoro con il quale condivide i compiti derivanti dalla sua specifica responsabilità lavorativa. Il dirigente è individuato come la “persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa” (art. 2, primo comma, letto d). La nostra società offre consulenza e formazione a tutti coloro che ricoprono già l’incarico di dirigente, sia in ambito pubblico che privato. Contattaci per avere maggiori informazioni.
    • Antincendio

      Gli Addetti Antincendio rappresentano un nucleo di persone addestrate al fine di prevenire l’insorgere di incendi e, in caso di emergenza, di limitare i danni alle cose e alle persone. Infatti essi intervengono sull’evento in corso per controllarne l’evoluzione, per allertare le persone in caso si renda necessario allontanarle dal luogo in cui si trovano, per assicurare un esodo sicuro di tutte le persone presenti in sede ed impedire che persone vadano verso la zona interessata dall’emergenza in atto.
      Emmequadro SRL organizza appositi corsi di formazione per i tre tipi di rischio tabellati. Contattaci per avere maggiori informazioni.
    • Primo Soccorso

      Come previsto dall’art. 45 del D. Lgs. 81/08, il datore di lavoro è tenuto a prendere i provvedimenti necessari in materia di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza, “tenendo conto delle altre eventuali persone presenti nei luoghi di lavoro e stabilendo i rapporti necessari con i servizi esterni, anche per il trasporto dei lavoratori infortunati”.
      Per gli addetti al pronto soccorso, designati ai sensi dell’art. 18, comma 1, lett. b) del D. Lgs. 81/08, è prevista una formazione con istruzione teorica e pratica per l’attuazione delle misure di primo intervento e per l’attivazione degli interventi di pronto soccorso, secondo quanto dettato dal Decreto ministeriale 15 luglio 2003, n. 388.
      Il corso, della durata di 12 ore, mira a fornire gli strumenti conoscitivi essenziali, teorici e pratici, per permettere a chi è incaricato di attuare gli interventi di primo soccorso in un ruolo di “attesa attiva” dei soccorsi specializzati, limitandosi ad evitare l’aggravarsi dei danni.
      I contenuti del percorso formativo rispettano quanto previsto dall’allegato 4 del D.M. 15 luglio 2003, n. 388.
      Il programma è il seguente:

      • Allertare il sistema di soccorso:
        • cause e circostanze dell’infortunio;
        • comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza.
      • Riconoscere un’emergenza sanitaria:
        • scena dell’infortunio;
        • accertamento delle condizioni psico-fisiche dell’infortunato;
        • nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio;
        • tecniche di autoprotezione del personale addetto al pronto soccorso.
      • Attuare gli interventi di primo soccorso:
        • sostenimento delle funzioni vitali;
        • riconoscimento e limiti di intervento di primo soccorso.
        • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro:
          • cenni di anatomia dello scheletro;
          • lussazioni, fratture e complicanze;
          • traumi e lesioni cranico-encefalici e della colonna vertebrale;
          • traumi e lesioni toraco-addominali.
          • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro:
            • lesioni da freddo, da calore e da corrente elettrica;
            • lesioni da agenti chimici;
            • intossicazioni;
            • ferite lacero-contuse;
            • emorragie esterne.
          • Acquisire capacità di intervento pratico:
            • principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del SSN;
            • principali tecniche di primo soccorso nelle sindromi celebrali acute;
            • principali tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta;
            • principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare;
            • principali tecniche di tamponamento emorragico;
            • principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato;
            • principali tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.

      Emmequadro Srl offre anche il corso di primo soccorso pediatrico, per tutte quelle attività in cui ricadono obblighi nei confronti dei bambini (ad es. scuole primarie, associazioni sportive, asili nido, etc.)

    • Lavoratori

      Dal 2012 è entrato in vigore l’accordo Stato/Regioni sulla formazione obbligatoria dei lavoratori in materia di sicurezza e salute sul lavoro. In tale accordo sono contenute le procedure per adempiere agli obblighi di formazione dei lavoratori secondo quanto previsto dall’art.37 del d.lgs.81/2008.
      Con riferimento all’Accordo sopra citato, è vigente l’obbligo di sottoporre a formazione tutti i lavoratori secondo quanto di seguito riportato:
      tutte le aziende con lavoratori o soci lavoratori, sono obbligate ad adempiere all’Accordo Stato/Regioni, tutti i lavoratori devono essere sottoposti a formazione (compresi i lavoratori atipici e quelli assunti a tempo determinato);
      è previsto che ogni lavoratore sia sottoposto ad una formazione generale di 4 ore (per qualsiasi tipo di azienda) alla quale si aggiunge una formazione specifica di durata variabile a seconda del settore di appartenenza dell’azienda;

      Aziende a BASSO RISCHIO

      • Es. Ambulanti, alberghi, commercio al dettaglio, bar, ristoranti, piccoli artigiani
      • 4 ore di formazione generale valida per qualsiasi settore
      • 4 ore di formazione specifica a seconda del settore di appartenenza

      Aziende a MEDIO RISCHIO

      • Es. Agricoltura, pubblica amministrazione
      • 4 ore di formazione generale valida per qualsiasi settore
      • 8 ore di formazione specifica a seconda del settore di appartenenza

      Aziende a ALTO RISCHIO

      • Es. Edilizia
      • 4 ore di formazione generale valida per qualsiasi settore
      • 12 ore di formazione specifica a seconda del settore di appartenenza

ALTRA FORMAZIONE (3° CAT, PONTEGGIATORI ETC., PES, PAV APPRENDISTI)

Tra i tanti corsi di formazione proposti da Emmequadro Srl, il cliente può avvalersi anche di:

      • Utilizzo DPI di 3° categoria
      • Ponteggiatori
      • Posizionamento mediante funi in siti naturali o artificiali
      • Ambienti e spazi confinati
      • Operatori Elettrici (Persona Esperta e Persona Avvertita) per interventi fuori e sotto tensione
      • Apprendistato professionalizzante e Tutor Aziendale per apprendistato

 

Consulenza

  • Valutazione dei rischi

    I tecnici Emmequadro, attraverso un check up gratuito, valutano attentamente le esigenze aziendali in termini di sicurezza e avviano un percorso con datore di lavoro e medico competente per stilare, in maniera NON standardizzata, la valutazione dei rischi aziendale. Il tutto avviene senza interrompere la produzione aziendale e con la massima flessibilità e trasparenza. Inoltre in questa fase, Emmequadro è in grado di determinare eventuali altri documenti su rischi specifici, mirando così a garantire elevati standard di sicurezza ai propri clienti.
  • Rischi specifici

    Sulla base della Valutazione dei rischi, il D.Lgs. 81/08 rende necessaria l’analisi e la successiva documentazione di alcuni rischi che possono riscontrarsi nelle varie fasi lavorative aziendali. La strumentazione in possesso di Emmequadro Srl, unitamente alla pluriennale esperienza dei nostri tecnici, è in grado di offrire:
    • Documento di valutazione del rischio rumore (Titolo VIII – Capo II)
    • Documento di valutazione del rischio vibrazioni (Titolo VIII – Capo III)
    • Documento di valutazione dei rischi Campi Elettromagnetici (CEM) (Titolo VIII – Capo IV)
    • Documento di valutazione Radiazioni ottiche artificiali (ROA) (Titolo VIII – Capo V)
    • Documento rischio da videoterminali (VDT) (Titolo VII – Capo II)
    • Documento di valutazione del rischio chimico (escluso campionamenti) (Titolo IX – Capo I)
    • Documento di valutazione del rischio Biologico (esclusi campionamenti) (Titolo X – Capo II)
    • Documento di valutazione rischi da Atmosfera esplosiva (ATEX) (Titolo XI – Capo II)
    • Documento di valutazione da Stress Lavoro Correlato (SLC)
    • Documento di valutazione di movimentazione manuale dei carichi metodo MMC / MAPO
    • Documento di valutazione rischio incendio
    • Documento di valutazioni microclimatiche (D.Lgs. 81/08 art. 181)
    • Documento di valutazioni luxometriche

Medicina del lavoro


I tecnici Emmequadro, attraverso un check up gratuito, valutano attentamente le esigenze aziendali in termini di sicurezza e avviano un percorso con datore di lavoro e medico competente per stilare, in maniera NON standardizzata, la valutazione dei rischi aziendale. Il tutto avviene senza interrompere la produzione aziendale e con la massima flessibilità e trasparenza. Inoltre in questa fase, Emmequadro è in grado di determinare eventuali altri documenti su rischi specifici, mirando così a garantire elevati standard di sicurezza ai propri clienti.

ADR


La normativa che disciplina il settore del trasporto ADR risulta agli occhi del Datori di Lavoro e degli addetti abbastanza complessa, articolata e in continuo cambiamento: spesso le aziende che operano in questo mercato si trovano impreparate di fronte ad obblighi normativi apparentemente difficoltosi, rischiando così di incorrere in pesanti sanzioni amministrative e soprattutto penali. I nostri tecnici, coadiuvati dal consulente ADR, sono in grado di fornire assistenza qualificata per l’adempimento di tutti gli obblighi normativi di settore.

POS – PSC


Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è il documento che un datore di lavoro deve redigere prima dell’inizio dei lavori in un cantiere esterno; esso rappresenta il dettaglio della Valutazione dei rischi per le attività che si prevede di eseguire nel cantiere ed ha l’obiettivo di descrivere le misure di prevenzione e protezione da adottare al fine di salvaguardare l’incolumità fisica dei lavoratori, anche in caso di lavori presi in regime di subappalto. Attraverso un semplice sopralluogo documentale, anche online, Emmequadro è in grado di fornirVi in brevissimo tempo tutta la documentazione necessaria per operare in cantiere.

Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (P.S.C.) è invece il documento che il coordinatore per la progettazione o esecuzione dell’opera, su incarico del committente, deve redigere prima dell’inizio dei lavori in un cantiere edile, ai sensi dell’art 91 e art 100 del Testo unico sulla sicurezza sul lavoro i cui contenuti minimi sono riportati nel Titolo IV – allegato XV, contenente tutti i parametri necessari alla predisposizione del lavoro tra più aziende.

PIMUS


L’articolo 134 del D.Lgs. 81/08 pone come obbligatoria la redazione e la tenuta di questo documento per tutte le aziende che utilizzano ponteggi. Il presente piano sarà




Sede legale
Via III Settembre, 28 - 89123 Reggio Calabria
segreteria@emmequadrosrl.it
+39 0965 923557

www.emmequadrosrl.it | info@emmequadrosrl.it

Sede operativa
Galleria del Corso, 4 - 20122 Milano
segreteria@emmequadrosrl.it
+39 02 80887267